Psicotecnologie.it

Collaborare con Noi Clicca qui!

COLLABORA CON NOI!
» Contattaci

CONNETTITI CON NOI!
» Entra nella community

Cosa vuoi scrivere? Lascia il tuo Post

Like-A-Hug Like-A-Hug

08 Ott
Scritto da 

Il futuro delle emozioni. La giacca che ti abbraccia ad ogni Mi Piace su Facebook

Ho letto una curiosità dal mondo della tecnologia su Pianetatech.it e mi è venuta voglia di postare sul nostro blog le mie impressioni riguardo l'oggetto della notizia.

 

like a hug HR 1 2 from Melissa Chow on Vimeo.

Ho letto di questa giacca, la "Like-A-Hug", che è il primo indumento "Social" che reagisce e ti "abbraccia", o almeno di da l'impressione di farlo, quando i tuoi amici su facebook interagiscono con il tuo status, con le foto e con i video caricati.  

Un abbraccio "social" che fa gonfiare la giacca ad ogni "like" messo da un amico ai tuoi contenuti ma anche uno strumento di interazione che ti consente, a sua volta, di restituire al mittente l'abbraccio, facendo semplicemente pressione sulle maniche. Beh, forse non c'è niente di cui stupirsi...anche perché la tendenza della moda sembrerebbe proprio quella di integrare la tecnologia ai capi di abbigliamento e agli accessori di uso comune e in questa direzione sembra muoversi anche la ricerca sempre attenta alle nuove tendenze e da esse sempre più dipendente.

L'unico limite sembrerebbe la fantasia, i materiali per la realizzazione dei chip e dei sensori da integrare agli indumenti e, anche e ovviamente, il costo! Tutto sembra destinato ad essere Hi-Tech: dallo zaino alle scarpe, dalla giacca - di cui si sta parlando - al cappello che in alcune varianti può essere indossato anche di notte per rilevare le nostre onde cerebrali e dunque monitorare e trasmettere le proprie esperienze ed emozioni oniriche agli altri (cfr) attraverso una "banale", si fa per dire,  connessione ad internet.

A quando il primo negozio per abbigliamento e accessori Hi-Tech? Vi ho dato un'idea...o c'è già? Nel primo caso pretendo i diritti di questo mio suggerimento, nel secondo caso...fatemi sapere dov'è!!! :-)))

Sembra dunque che si stia concretizzando l'intuizione del sociologo De Kerchkove che sin dagli albori dello spazio telematico, ipotizzava un futuro in cui ad ogni oggetto reale - dal frigorifero all’impianto di riscaldamento, dal vestiario al cibo - sarebbe stato associato una identità numerica, un identificativo simile all'indirizzo IP del pc, per intenderci, attraverso il quale l'individuo e gli oggetti con i quali egli si trovava ad interagire sarebbero stati connessi ad internet. Ci stiamo arrivando!

Una piccola parentesi: e la privacy? Eh già, immagino che sappiate che l'evoluzione che ci attende comporterà che saremo identificabili in qualsiasi posto e in qualsiasi luogo del globo in cui ci troviamo, allo stesso modo saranno identificabili le nostre emozioni: se sei felice il "Grande Fratello" lo saprà!!! A proposito vi segnalo questo video virale del regista Dennis Liu, un cortometraggio (15 min) ambientato in una futuristica New York  del 2023 che ci proietta in quelle che saranno le metropoli del domani (...e di certo non quelle italiane!!!)! ;-) 



Chiusa parentesi! 

Ma di certo quello che mi fa riflettere è questo rapporto sempre più simbiotico tra intimità, tecnologia e social network, intendendo con questi ultimi non i "facebook" o i "twitter" del momento, ma tutte quelle reti di connessioni che ci daranno l'illusione di essere "animali" sociali quando invece ci stiamo rifugiando in un più stretto rapporto di intimità con il nostro corpo e con noi stessi, una situazione definita altrimenti di "ritiro relazionale" coma la stessa sociologa Sherry Turkle riferisce.

A proposito della Turkle, vi invito a leggere questo post di Matteo Bittanti apparso su Wired.it e che bene coglie alcuni dei punti salienti espressi dalla sociologa nel suo ultimo libro: "Insieme ma soli. Perché ci aspettiamo sempre più dalla tecnologia e sempre meno dagli altri".

Scusatemi, oggi sono polemico e pessimista sull'argomento tecnologia-mente-società, ma vorrei comunque concludere questo mia riflessione mandando un "like" a tutti!!!
Chi ha la giacca di cui sopra...lo percepirà!!!  :-)
Vincenzo Cammareri

Psicotecnologie.it- Osservatorio di Psicologia sulla Società Tecnologica Contemporanea

Sito web: www.psicotecnologie.it
Sei qui: Home Community Blog Il futuro delle emozioni. La giacca che ti abbraccia ad ogni Mi Piace su Facebook

Connettiti con noi

Indaghiamo sulla natura dei cambiamenti in atto per cercare di capire quale ruolo le tecnologie stanno assumendo nello sviluppo dell'individuo del futuro.