Psicotecnologie.it

Collaborare con Noi Clicca qui!

COLLABORA CON NOI!
» Contattaci

CONNETTITI CON NOI!
» Entra nella community

08 Maggio 2009 Scritto da  Sara Ficocelli

Contro bullismo e molestatori un quartiere "virtuale" per bambini

bullismo.jpgPer aiutare un bambino a reagire a compagni aggressivi e adulti pericolosi ci vorrebbe un mondo parallelo in cui farlo esercitare, una realtà innocua che mostri il volto della violenza e insegni a difendersene: è questa l'intuizione che ha portato i creatori del "LifeCentre" di Sutton, a Londra, a realizzare un quartiere virtuale, con tanto di strade, palazzi e negozi, nel quale riprodurre le scene di violenza quotidiana cui rischiano di essere sottoposti i più piccoli. Una palestra di vita dove non si insegna a fare a pugni ma a mantenere il sangue freddo, evitando di cadere nella trappola del panico o della soggezione psicologia.
Nel quartiere virtuale il computer riprodurrà gang di bulli, spacciatori di droga e pedofili e per ogni tipo di minaccia verrà illustrato un percorso di difesa. Il progetto è costato in tutto 8 milioni di sterline, pari a circa 11 milioni e mezzo di euro, e si rivolge in particolare a bambini fino a 10 anni, insegnando se necessario anche a scappare e a non sprecare le energie.

Tratto da:
http://www.repubblica.it | vai alla notizia completa...>>



Sei qui: Home Risorse Glob News Pescate dalla Rete Contro bullismo e molestatori un quartiere "virtuale" per bambini

Connettiti con noi

Indaghiamo sulla natura dei cambiamenti in atto per cercare di capire quale ruolo le tecnologie stanno assumendo nello sviluppo dell'individuo del futuro.