Psicotecnologie.it

Collaborare con Noi Clicca qui!

COLLABORA CON NOI!
» Contattaci

CONNETTITI CON NOI!
» Entra nella community

08 Dicembre 2010 Scritto da  corriere.it

Addio cartella clinica, in corsia c'è l'iPad

Ipad e Policlinico Gemelli di RomaPresto si potrà dire addio alla cartella clinica, agli appunti presi a mano durante le visite in reparto: l'iPad comincia ad essere usato in alcuni ospedali italiani e potrebbe mandare in pensione la carta essendo un valido sostituto nell'aggiornamento della la storia clinica dei pazienti, dal ricovero alle dimissioni.
Tra questi il Policlinico Agostino Gemelli di Roma, dove da alcuni mesi è partito in alcuni reparti, il progetto "SiPad": per il momento agli operatori sanitari ne sono stati consegnati 20.

[…] Nell'ospedale dell'Università Cattolica, dove si registrano oltre 35mila accessi al sistema informatico ogni ora, sono già informatizzati il ciclo del ricovero, dalla lista di attesa all’accettazione, alla degenza e alla dimissione, la prenotazione e programmazione delle prestazioni ambulatoriali, la gestione delle impegnative e della cassa, la richiesta, programmazione ed esecuzione delle prestazioni ai pazienti ricoverati, le attività infermieristiche in reparto (consegne, gestione letti, peso assistenziale), la gestione dei referti, firmati con firma digitale e inviati ai reparti, la gestione filmless delle immagini radiologiche e la visualizzazione dai reparti, le attività dei laboratori, della radiologia e delle sale operatorie, la gestione del rischio clinico, con il braccialetto identificativo per ogni paziente in modo da evitare il rischio di errori di persona; il prelievo personalizzato con l’identificazione del paziente e della provetta; la gestione delle cartelle cliniche (anamnesi, diario clinico, lettera di dimissione, referti specialistici). Ma "SiPad" vuole andare oltre, dotando i medici di dispositivi mobili per leggere e aggiornarne la cartella clinica in tempo reale durante le visite in reparto.

[…] I vantaggi? Addio alle pagine fuori posto in cartella clinica, alla difficoltà a interpretare la scrittura di un collega, ai ritardi nella notifica di una richiesta di prestazione e quindi all'aumento della durata (e dei costi) della degenza. I reparti coinvolti nel progetto sono cardiologia, medicina d'urgenza, ginecologia, centro di medicina dell'invecchiamento, microbiologia, medicina interna, endocrinologia, chirurgia. Ma l’idea è di estenderlo a tutti. In futuro […] sarà più facile lo scambio di opinioni e informazioni tra colleghi e i "consulti virtuali" tra medici di diversi dipartimenti.


Fonte:http://www.corriere.it Vai alla notizia completa...



Sei qui: Home Risorse Glob News Pescate dalla Rete Addio cartella clinica, in corsia c'è l'iPad

Connettiti con noi

Indaghiamo sulla natura dei cambiamenti in atto per cercare di capire quale ruolo le tecnologie stanno assumendo nello sviluppo dell'individuo del futuro.