Psicotecnologie.it

Collaborare con Noi Clicca qui!

COLLABORA CON NOI!
» Contattaci

CONNETTITI CON NOI!
» Entra nella community

22 Febbraio 2011 Scritto da  affaritaliani.libero.it

Toccatemi tutto, ma non la tv

telecomando1Il 25% degli europei è disposto a rinunciare a un mese di rapporti con il partner pur di non cedere il controllo del telecomando. E' uno dei risultati della ricerca commissionata da Logitech in occasione del 60° anniversario dell'invenzione del telecomando, divenuto talmente essenziale nella vita quotidiana che un ulteriore 21% del campione esaminato preferirebbe sacrificare il proprio spazzolino da denti piuttosto che sacrificare la scelta dei programmi tv.

Negli anni questo oggetto così modesto ha saputo conquistare una posizione centrale nell'ambiente domestico affermandosi come il gadget preferito: nei cinque paesi europei coinvolti nello studio, il numero di persone in possesso di uno o più telecomandi è praticamente raddoppiato negli ultimi cinque anni, passando dal 23% al 43%.
Condotto da Wakefield Research, il sondaggio ha evidenziato un dato interessante: nonostante il telecomando esista da così tanto tempo, circa un adulto europeo su cinque (18%) ha in famiglia qualcuno che non sa come usarlo. Il 92% degli intervistati ha sottolineato l'importanza di avere un telecomando che permetta di gestire tutti i sistemi di entertainment di casa con un unico pulsante; circa tre quarti (77%) del campione afferma invece che i telecomandi sono diventati troppo complessi. Infine, l'83% preferirebbe acquistare un telecomando universale, considerandolo un ottimo investimento.

"Le case delle persone sono così piene dei più recenti trovati della tecnologia che i nostri salotti sono invasi dai telecomandi che utilizziamo per accedere all’entertainment domestico", commenta Frédéric Boutin, Senior European Product Manager for Digital Home di Logitech.
La ricerca di Logitech ha inoltre messo in luce come un utente su cinque, ovvero il 19%, non sappia nemmeno più dove siano finiti i tanti telecomandi presenti in casa, arrivando a non poter più utilizzare il lettore dvd o l'impianto hi-fi avendo smarrito i relativi telecomandi. "Sono trascorsi sessant'anni - aggiunge Boutin - da quando è stato inventato il primo telecomando; da allora il rapporto di dipendenza con questo oggetto è diventato totale. La ricca gamma di telecomandi universali Logitech Harmony permette di vedere la televisione premendo semplicemente un pulsante, portando un po' di armonia in più nel salotto di casa".

Dalla sua nascita, avvenuta nel 1950, il telecomando ha subito molti aggiornamenti ed evoluzioni fino ad arrivare ai giorni nostri, epoca in cui i modelli universali (come quelli della linea Harmony della stessa Logitech) adottano la tecnologia a infrarossi e permettono il controllo di più dispositivi da una stanza all'altra della casa, anche attraverso le pareti. E per Boutin, l’attuale tecnologia non è che l'inizio: "Abbiamo fatto moltissima strada dal primo prototipo. Prima il cavo che poi è stato eliminato, gli infrarossi, i tasti in plastica sostituiti dal touch screen a colori, i telecomandi Logitech Harmony sono già all'avanguardia, e questo è solo l'inizio".

Fonte:
affaritaliani.libero.it



Sei qui: Home Risorse Glob News Pescate dalla Rete Toccatemi tutto, ma non la tv

Connettiti con noi

Indaghiamo sulla natura dei cambiamenti in atto per cercare di capire quale ruolo le tecnologie stanno assumendo nello sviluppo dell'individuo del futuro.