Psicotecnologie.it

Collaborare con Noi Clicca qui!

CONDIVIDI CON NOI!
» Segnala

COLLABORA CON NOI!
» Contattaci

SOSTIENI IL PROGETTO!
» Informati

CONNETTITI CON NOI!
» Entra nella community

07 Giugno 2011 Scritto da  Wired.it

Vietato dire Facebook o Twitter in TV.

Sta, comprensibilmente, sollevando un vespaio di polemiche in Francia la circolare con la quale il Consiglio Nazionale dell’audiovisivo ha stabilito che le emittenti televisive non possono invitare i telespettatori a seguire trasmissioni e programmi sui social network, chiamando questi ultimi per nome: Facebook e Twitter.

Espressioni come «seguiteci su Twitter» o «diventate fan della nostra pagina su Facebook» dovrebbero, dunque, secondo l’Autorità francese essere bandite dai programmi televisivi che, invece, potrebbero continuare ad utilizzare generici rinvii ai social network.

[...]

Nel 2011, nell’Era della convergenza mediatica, se una televisione rinvia i propri telespettatori a proseguire nella fruizione dei contenuti su Twitter o Facebook, non lo fa per promuovere i marchi o i servizi dei due popolari social network ma, piuttosto, per spingere i propri “clienti” a fruire dei propri servizi informativi e/o di intrattenimento anche su piattaforme diverse da quella televisiva tradizionale.

Tratto da:
Wired.it | Vai alla notizia completa...



Sei qui: Home Risorse Glob News Pescate dalla Rete Vietato dire Facebook o Twitter in TV.

Connettiti con noi

Indaghiamo sulla natura dei cambiamenti in atto per cercare di capire quale ruolo le tecnologie stanno assumendo nello sviluppo dell'individuo del futuro.