Psicotecnologie.it

Collaborare con Noi Clicca qui!

COLLABORA CON NOI!
» Contattaci

CONNETTITI CON NOI!
» Entra nella community

16 Ottobre 2011 Scritto da  Corriere.it

Tetraplegico muove braccio meccanico con la sola forza del pensiero

immagine disabile arto meccanico

Tim Hemmes, bloccato da un incidente di moto nel 2004, ha toccato la mano della fidanzata grazie un chip

Un uomo tetraplegico è riuscito a muovere un braccio meccanico con la sola forza del pensiero.

È successo a Pittsburgh, in Pennsylvania: Tim Hemmes, bloccato da un incidente di moto nel 2004, ha toccato la mano della sua fidanzata grazie a un progetto da 100 milioni di dollari finanziato dal dipartimento della difesa americano.

L'esperimento, spiegano diversi giornali locali, è durato un mese: al soggetto è stato impiantato un chip, molto più piccolo di quelli utilizzati in altri esperimenti simili, nella corteccia motoria, e sono iniziati i test per decodificare le onde cerebrali e tradurle in impulsi per il braccio meccanico. Ora che si è avuta la conferma che la strada intrapresa è giusta il chip verrà tolto a Hemmes, che aveva l'autorizzazione della Food and Drugs Administration solo per un mese, ma inizieranno nuove sperimentazioni su altri soggetti tetraplegici: «Siamo a un punto critico con questa tecnologia - spiega Michael McLoughlin della Johns Hopkins University, che ha progettato il braccio - l'obiettivo è sperimentare movimenti sempre più complessi». (Fonte: ANSA).

Fonte:
Corriere.it | vai alla notizia...



Sei qui: Home Risorse Glob News Pescate dalla Rete Tetraplegico muove braccio meccanico con la sola forza del pensiero

Connettiti con noi

Indaghiamo sulla natura dei cambiamenti in atto per cercare di capire quale ruolo le tecnologie stanno assumendo nello sviluppo dell'individuo del futuro.