Psicotecnologie.it

Collaborare con Noi Clicca qui!

COLLABORA CON NOI!
» Contattaci

CONNETTITI CON NOI!
» Entra nella community

La dipendenza da Internet, e in particolare da giochi online, causa modifiche strutturali a carico di diverse aree cerebrali: l'hanno scoperto i ricercatori dell'Università di Xidian, in Cina, un paese particolarmente colpito da questo problema (ne soffrono 24 milioni di adolescenti, il 14% dei giovani residenti nelle aree urbane).

Pubblicato in Pescate dalla rete

giochi azzardo onlineOggi si può «puntare» da casa, al pc, 24 ore su 24. E la facilità di accesso “gonfia” il numero di casi

A Hong Kong è quasi un'epidemia: una persona su venti della tentacolare città cinese non resiste alle lusinghe delle scommesse e finisce per non poterne più fare ameno, sviluppando una dipendenza patologica al gioco d'azzardo.

Pubblicato in Pescate dalla rete
I videogiochi violenti rendono gli adolescenti meno suscettibili di fronte a situazioni "aggressive". Secondo una ricerca americana della University del Missouri, 25 minuti di gioco con certi tipi di videogames sono sufficienti a produrre nelle giovani menti comportamenti antisociali in quanto sembrerebbe che le "abituino" alla violenza: "questi videogiochi - spiega Bartholow che ha condotto lo studio - influenzano e incoraggiano la partecipazione attiva alla violenza più di qualsiasi altro mezzo. Nonostante alcuni di essi siano anche strumenti didattici, purtroppo nei più popolari a primeggiare è la violenza”.

Fonte:
salute.asca.it | Approfondisci alla fonte...

Pubblicato in Pillole dal Web
Giovani e FacebookSanno che la Rete nasconde molte insidie, in alcuni casi hanno ricevuto molestie virtuali da “cyber-scocciatori”, ma i più piccoli proprio non hanno timore di usare i nuovi media. Almeno non quanto genitori ed insegnanti. Lo rivela una ricerca della Monash University, in Australia, che non ha preso come esempio un campione a caso, ma studenti, genitori e docenti di scuole vittoriane: educazione impeccabile e un po’ rigida.
Pubblicato in Pescate dalla rete
senior facebook

Secondo uno studio, gli over 65 con i social network stimolano i ricordi, mentre si riducono ansia e stress

Facebook elisir di memoria quando comincia ad abbandonarci: è questo l'effetto che il popolare social network ha fra gli over 65, dove continua a raccogliere fan.
Pubblicato in Articolo
Martedì, 22 Febbraio 2011 17:37

Toccatemi tutto, ma non la tv

telecomando1Il 25% degli europei è disposto a rinunciare a un mese di rapporti con il partner pur di non cedere il controllo del telecomando. E' uno dei risultati della ricerca commissionata da Logitech in occasione del 60° anniversario dell'invenzione del telecomando, divenuto talmente essenziale nella vita quotidiana che un ulteriore 21% del campione esaminato preferirebbe sacrificare il proprio spazzolino da denti piuttosto che sacrificare la scelta dei programmi tv.
Pubblicato in Pescate dalla rete
Sabato, 11 Dicembre 2010 07:08

I benefici dei videogiochi (nei maschi)

videogames e adolescentiNonostante le preoccupazioni di tanti genitori, uno studio condotto dalla Yale University su 4.028 liceali fra 14 e 18 anni e appena pubblicato sulla rivista Pediatrics dice che in più del 95% dei casi i videogiochi non è dannosa e solo il 4,9% dei giovani può sviluppare una sindrome da dipendenza da battaglie virtuali.
Pubblicato in Pescate dalla rete
pagina twitterRicercatori delle università di Harvard e Northeastern hanno analizzato oltre 300 milioni di tweet americani. La costa ovest è più allegra della est, il weekend è il periodo con più buonumore.
Pubblicato in Pescate dalla rete

web e minoriInternet occuperà buona parte del molto tempo libero di cui bambini e ragazzi dispongono in estate, a scuole chiuse. Un passatempo che, però, nasconde molte incognite, spesso ignorate dai genitori.

Pubblicato in Pescate dalla rete
Pagina 2 di 3
Sei qui: Home Visualizza articoli per tag: ricerca

Connettiti con noi

Indaghiamo sulla natura dei cambiamenti in atto per cercare di capire quale ruolo le tecnologie stanno assumendo nello sviluppo dell'individuo del futuro.